Condividi su Condividi su  Facebook Condividi su  Twitter

Maltempo e danni agli agricoltori. Alberto: per le istituzioni è l'ora di decisioni coraggiose


Il bollettino di guerra che accompagna ormai quasi ogni allerta meteorologica crea sconcerto e senso di impotenza in tutti noi.
E’ palese che non si tratti più di fenomeni eccezionali e sporadici e che nel prossimo futuro dovremo assistere ad eventi catastrofici con conseguenze disastrose per i nostri territori.
La gestione corretta del territorio sicuramente non basta e non sarà sufficiente a parare i colpi che i cambiamenti climatici ci stanno infliggendo ma può essere un corretto inizio per gestire meglio in futuro le emergenze.
La doverosa solidarietà per le persone colpite, il dolore per i morti di questa guerra senza armi, non può più essere sufficiente, non può più bastare, ci vuole di più. La politica, le istituzioni devono occuparsi a tempo pieno di una programmazione e gestione del territorio che non può più avere falle o noncuranze.
L’agricoltura e gli agricoltori sono pronti a fare la loro parte ma devono essere agevolati nel loro lavoro.
La nostra categoria non può essere la panacea per tutti i mali ma possiamo contribuire positivamente ad uno sforzo collettivo che ci dovrà vedere impegnati tutti nei prossimi decenni. Oggi chiediamo a coloro che detengono le leve del comando l’onere di prendere decisioni coraggiose e definitive.

Aldo Alberto - Presidente Cia Liguria 



CIA LIGURIA VIA COLOMBO 15/5- 16121 GENOVA- TEL 010.5705633 FAX 010.5702604 CF 80044410100  -  Informativa sui cookie