Condividi su Condividi su  Facebook Condividi su  Twitter

Cambiamenti climatici, Alberto: «Deve essere una priorità per la politica nazionale e regionale»


CIA Agricoltori Italiani esprime preoccupazione rispetto all’esito della Conferenza Onu sul clima conclusasi a Katowice, in Polonia, con la stesura di un pacchetto di misure pensate per rendere operativo l’accordo di Parigi. 
 
"Purtroppo questa conferenza ci ha fatto tornare indietro, invece di andare avanti, - spiega Aldo Alberto, presidente CIA Liguria - non c'è più la volontà di procedere in una certa direzione". Resta ancora lontano l’intento di limitare l’aumento della temperatura media globale, entro fine secolo, ad un massimo di 2 gradi. 
 
"Gli agricoltori stanno toccando con mano gli effetti dei cambiamenti climatici, - prosegue Alberto - ora c'è anche internet, ma chi lavora la terra sa che basta uscire, guardare e percepire. La nostra conoscenza ed esperienza è complementare a quella degli esperti e possiamo dire che non ci sono più le condizioni che c'erano solo pochi decenni fa, i cambiamenti sono fortissimi e rischiano di essere devastanti. Per questo motivo CIA Liguria è in linea con il pensiero di CIA nazionale: la questione clima deve diventare una priorità nelle politiche nazionali e regionali". 



CIA LIGURIA VIA COLOMBO 15/5- 16121 GENOVA- TEL 010.5705633 FAX 010.5702604 CF 80044410100  -  Informativa sui cookie