Condividi su Condividi su  Facebook Condividi su  Twitter

Festa dell'Agricoltura: tracciabilità e "certificati bianchi" al centro del convegno dei Florovivaisti


Uno dei momenti più interessanti della 14ª Festa dell'Agricoltura ormai alle porte - dal 2 al 4 agosto a Villanova d'Albenga - sarà certamente il convegno di venerdì 2 agosto organizzato dall'Associazione Florovivaisti Italiani, di cui proprio il numero uno regionale di Cia, Aldo Alberto, è presidente.

«L'associazione è nata a febbraio di quest'anno per dare visibilità e rappresentanza ad un settore che rappresenta più del 5% del pil agricolo e un'importante voce di export. A comporre il direttivo nazionale sono rappresentanti di tutte le aree di maggior produzione del paese, a cominciare, naturalmente, dalla Liguria», spiega Alberto.

Il convegno "Il mercato e alla tracciabilità delle piante: il regolamento europeo 2016/2031 e le opportunità delle energie rinnovabili per le imprese florovivaistiche", da questo punto di vista, rappresenta una delle prime iniziative di ampio respiro. «L'evento- sottolinea Alberto - arriva a valle di un grande lavoro di intelocuzione con il ministero delle Politiche agricole, in vista dell'entrata a vigore, a dicembre, del nuovo regolamento europeo relativo alle misure di protezione contro gli organismi nocivi per le piante. Pur essendo ancora in attesa di conoscere le linee guida del ministero, infatti, possiamo dire fin d'ora che le nuove norme in materia di tracciabilità complicheranno, e non poco, la vita delle imprese: da qui il bisogno di provare a fare chiarezza il più possibile, per non trovarci impreparati all'entrata in vigore del regolamento».

Il presidente di Florovivaisti Italiani mette poi l'accento sul secondo, importante argomento destinato ad essere approfondito nell'incontro del 2 agosto: «I certificati bianchi, chiamati anche titoli di efficienza energetica, che rappresentano il principale meccanismo di incentivazione per la transizione dall'energia fossile a quella verde. Nel nostro settore, gli incentivi riguarderanno in particolare il passaggio dalle caldaie a gasolio a quelle a pellet o a biomassa».



CIA LIGURIA VIA COLOMBO 15/5- 16121 GENOVA- TEL 010.5705633 FAX 010.5702604 CF 80044410100  -  Informativa sui cookie